Mutui casa

Casa&Impresa , grazie alle convezioni stilate con i principali istituti bancari, offre mutui agevolati e alle migliori condizioni di mercato, per l'acquisto della "prima" o "seconda" casa.

    IL SERVIZIO E' GRATUITO!

    LE DOMANDE DI BASE

    Cos'è un mutuo?
    E' un finanziamento a medio lungo termine con una durata massima di 30/35 anni. Viene rimborsato con rate di importo costante o variabile mensile o semestrale.

    Quanto costa?
    la principale componente del costo è costituita dagli interessi, che rappresentano il compenso richiesto dalla banca per il prestito erogato.
    A tale costo bisogna aggiungere le spese accessorie di istruttoria della pratica, di perizia, le spese notarili, il costo del premio dell'assicurazione a copertura danni da incendio e scoppio.

    Tasso fisso o tasso variabile?
    Con l'opzione tasso fisso, il tasso di interesse rimane costante per tutta la durata del muto. Il principale vantaggio derivante dall'adozione di tale modalita' è la possibilità di poter programmare con certezza le spese della famiglia. Questo sistema consente infatti di conoscere a priori il costo mensile della rata da versare, mettendo l'acquirente al riparo da eventuali rialzi e tassi. lo svantaggio, invece, deriva dall'impossibilita' di poter sfruttare eventuali riduzioni dei tassi di mercato.

    Col tasso variabile, invece, il tasso di interesse durante il corso del mutuo puo' variare rispetto a quello di partenza, dando luogo all'aumento dell'importo o del numero di rate. A parità di durata, i tassi variabili sono all'inizio più bassi di quelli fissi. L'opzione variabile è consigliata a chi desidera un tasso sempre in linea con l'andamento di mercato

    Imposte e agevolazioni fiscali:
    Il cliente paga un'imposta pari al 2% sul mutuo richiesto e allo 0,25% nel caso di acquisto della "prima casa". L'imposta è trattenuta dalla banca per cui la somma effettivamente percepita dal cliente è inferiore all'importo concesso.

    Tempistica:
    Le tempistiche per la concessione del mutuo (intese dal momento della presentazione della documentazione, all'effettiva erogazione della somma) oscillano, nella maggioranza dei casi, tra i 20 e i 30 giorni.

    Quali documenti occorrono?

  • Carta d'identità
  • Codice fiscale
  • Stato di famiglia
  • Per i lavoratori dipendenti:
    - Ultime tre buste paga
    - Modello CUD o 730 se presentato
    - Estratto conto ultimi tre mesi
  • Per i lavoratori autonomi:
    - Ultima dichiarazione dei redditi (740)
    - Versamento imposte e ricevute di versamento (F24)
    - Estratto conto ultimi tre mesi
    - Eventuale iscrizione all'albo dei appartenenza
  • Per i pensionati:
    - Modello CUD o 730 se presentato
    - Estratto conto ultimi tre mesi
    - Ultimi tre cedolini pensione